• cattedrale panoramica
  • S Domenico1
  • sirena1
  • mosaici villa romana
  • S F immacolata
  • Noto - Chiesa di S.Nicolò - La Cattedrale (Basilica Minore)
  • Noto - Chiesa di S.Domenico
  • Noto - Palazzo Nicolaci (Particolare dei balconi)
  • Noto - Mosaici (villa Romana del Tellaro)
  • Noto - Chiesa di San Francesco all'Immacolata

Infiorata di Noto 40^ Edizione 1980-2019

Il .

Infiorata di Noto 2019 locandinaQuarant'anni di storie, memorie, emozioni, straordinarie esperienzeQ uarant'anni di storie, memorie, emozioni, straordinarie esperienzee scambi interculturali, anni di crescita artistica e consolidamento diuna identità culturale in cui si è identificata una intera comunità, fieraed orgogliosa della propria dimensione ontologica ed antropologicadi sicilianità, di quella sicilitudine di cui parlava Leonardo Sciascia.Una edizione straordinariamente importante, non soltanto per lacelebrazione della 40" edizione, ma soprattutto per la scelta deltema che, cambiando registro rispetto alle precedenti edizioni, ovela Sicilia ospitava il mondo, quest'anno vuole raccontare della Sicilianel mondo, accogliendo in un metaforico ma caloroso abbraccio,quanti, molti anni fa, recidendo un cordone ombelicale fortementeradicato, non esitarono ad abbandonare la loro amata/odiata terra,intraprendendo un viaggio fatto di speranze e sogni, cercando unanuova vita oltremare, nel Nord America."VENI CA TI CUNTU" per ascoltare e tramandare le storie di successoed insuccesso, di fatica, di lavoro, di speranze perdute e opportunitàritrovate, di quanti ancora oggi sono fortemente legati alla lorosicilianità e saldamente ancorati alle tradizioni e identità siciliana:un'identità insulare, ma di un'isola senza giurisdizione e confinidefinibili. Identità di mare aperto, e di terra: aspra, dura, severa,eppure accogliente, ospitale.Di duplice polarità e di contrasti: di luci e di tenebre, di comico etragico, di canto e disincanto, di poetica visionarietà e di freddoimpoetico raziocinare. Di miti ancestrali, di memorie oscure cheaffondano nella notte dei tempi, e dei luoghi e topoi di luminosa grecità.

Una terra dove anche la natura sprofonda nel mito, e il mito conviveUna terra dove anche la natura sprofonda nel mito, e il mito convivecon la storia e la memoria, come nel Caos delle origini.Tutto questo è la Sicilia e tutto questo i nostri abili maestri infioratoricercheranno di raccontare nei bozzetti floreali lungo la Via Nicolaci,in un tripudio di colori, di luci ed ombre, di memoria ed avanguardia,di tradizione e futuro.Un sentito ringraziamento al ministero degli esteri, alle ambasciatee ai consolati coinvolti, a tutti coloro (istituzioni, comunità, semplicicittadini) che ci hanno accompagnato nella realizzazione di questoaffascinante progetto.Benvenuti a bordo di questo lungo viaggio che, solcando i maridell'oblio, recuperando le memorie perdute, ci condurrà a riscoprirela vera essenza della nostra identità.

Corrado Bonfanti, Sindaco di Noto
Frankie Terranova, Vicesindaco ass. alla Cultura
Giusi Solerte, ass. al Turismo

Marzo: il bello delle donne, Storie di vita

Il .

il bello delle donne 19 Sabato, 9 marzo alle ore 18,30, organizzata dalla Pro Noto,  in Sala Gagliardi del Palazzo Trigona, si è svolta una serata dedicata a “Marzo: il bello delle donne, Storie di vita”, con la Direzione artistica di Santinella Ingallina, aiuto Direzione di scena Cettina Leone e le musiche di Corrado Salerno. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Corrado Bonfanti e del Presidente della Pro Noto Piero Giarratana, in tanti si sono alternati sulla scena con sketch, battute ed altro ancora, alla cui stesura hanno contribuito anche soci e simpatizzanti:  Marisa Berretta, Maria Branca, Maria Capocasale, Giovanni Cavagnacchi, Giovanni Cretto, Rosalba Marescalco, Nora Papa, Vittorio Salerno, Maria Senia, Francesca Tanzi, e Carmelo Trapani.

Pagine di Storia Netina “Matteo Carnilivari” Architetto 1440 c./1506 c.

Il .

matteo carnilivari0 01 02 19Una serata da tutto esaurito quella di ieri sera presso la Sala Multimediale dell’Associazione Turistica “PRO NOTO”, che ha visto la presenza di persone di tutte le età, giovani e meno giovani.
La conferenza di Alberto Frasca, seconda come da programma, è stata un successo e ci ha gratificato degli sforzi fatti da noi del C.d.A., ed ha confermato l’interesse dei nostri Soci e Simpatizzanti nei confronti di un argomento delicato, sensibile e di attualità, ovvero Pagine di Storia Netina “Matteo Carnilivari” Architetto 1440 c./1506 c. era il titolo della serata, durante la quale Alberto Frasca ci ha svelato gli studi da lui approfonditi.
Molte le curiosità emerse, molti gli interventi dal pubblico a conferma delle tesi di Frasca ed una grande capacità di mettere in gioco le molte verità date erroneame-nte per assolute nei secoli fino ai giorni nostri.
Come Associazione turistica-culturale, la nostra volontà era quella di dare ai nostri Soci e Simpatizzanti l’opportunità di approfondire gli aspetti legati all’argomento, ancora oggi trattati, da alcuni, in modo marginale.
Abbiamo avuto modo di conoscere Alberto Frasca anche al di fuori della conferenza ed è stata proprio una piacevole conoscenza. Ha infatti dato prova di essere una persona di cuore dal punto di vista umano, la cui sola presenza ha dato modo di arricchire il nostro bagaglio culturale ed esperienziale. Inoltre durante la serata ha dato ulteriore prova della sua serietà, preparazione, professionalità e precisione a riguardo delle tesi da lui esposte.
Che dire … grazie ad Alberto per la sua preziosa presenza e per la sua immensa conoscenza, grazie a tutti i presenti che hanno confermato l’interesse per le attività d’informazione e divulgazione che promuoviamo come Associazione.   
Alla prossima …

matteo carnilivari1 01 02 19 matteo carnilivari2 01 02 19

by C.Trapani 2015

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione  "Cookies Policy"